Articoli

Viaggiatori eco-sostenibili alle Maldive

Proteggere e preservare il nostro bellissimo pianeta è un impegno a cui siamo chiamati tutti. Ciascuno di noi può dare il suo contributo. Noi, di Macana, abbiamo pensato di cominciare dal nostro lavoro quotidiano, impegnandoci di più per il creare crociere alle Maldive responsabili e sostenibili. Ma abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti voi!

Il rispetto per l’ambiente è un valore importante per la nostra società, un valore che dovrebbe essere riscoperto da tutti noi. Dipendiamo completamente da ciò che di naturale ci circonda, ed è nel nostro interesse cercare di migliorare, dove possiamo, l’ambiente in cui viviamo, per poter vivere meglio noi stessi, per poter vivere più sani e sereni, per salvaguardare la natura. La possibilità di fare meglio c’è, sta a noi coglierla. E’ necessaria inoltre una drastica riduzione degli sprechi: acqua, energia, carta, oggetti quotidiani… La nostra società consuma troppo e la natura ne soffre.

Non è sufficiente fare la raccolta differenziata a casa propria o preoccuparsi che la discarica più vicina non inquini la falda acquifera, dobbiamo adottare un comportamento “a favore della natura” in ogni momento della nostra vita.

Lo stile di vita moderno ha creato comodità quali i sacchetti usa e getta e le bottiglie di plastica che sono ormai di uso comune in tutti i paesi del mondo. Purtroppo molta di questa plastica finisce in mare creando enormi problemi non solo in termini di inquinamento e difficoltà di smaltimento ma anche agli animali marini. Tartarughe e delfini scambiano spesso la plastica colorata per cibo e la ingeriscono mettendo in serio pericolo la loro vita!

Cosa facciamo noi nelle nostre crociere alle Maldive:

  • Abbiamo eliminato l’acquisto di 60.000 bottiglie d’acqua minerale all’anno producendo il nostro fabbisogno d’acqua potabile direttamente dal mare.
  • Cambiamo la biancheria due volte a settimana limitando l’immissione di detersivi nocivi nell’acqua.
  • Facciamo la raccolta rifiuti differenziata.
  • Utilizziamo lampade a led con utilizzo minimo di batterie.
  • Raccogliamo i rifiuti su spiagge e isole deserte.
  • Raccogliamo i rifiuti sott’acqua.

Cosa potete fare voi:

Da casa
•Portare in valigia solo shampoo e bagno schiuma biodegradabili
•Portare in valigia solo batterie ricaricabili (in caso ciò non sia possibile riportare indietro le comuni batterie)
Sul posto
•Fare molta attenzione a non rompere o danneggiare la barriera corallina
•Non prelevare niente sott’acqua
•Se vedete una lattina o una bottiglia, recuperarla
•Non buttare rifiuti non biodegradabili
•Riportare a casa tutti i contenitori, flaconi e bottiglie vuote di plastica (shampoo, solari, ecc)

Viaggiare alle Maldive nella nuova normalità post-Covid

Aggiornamento 12 Aprile 2021

A oggi il Governo italiano vieta i viaggi alle Maldive per motivi di turismo. Questa condizione potrebbe cambiare molto presto con la campagna vaccinale in atto e l’ attivazione del pass sanitario. Fin da subito è già possibile prenotare una crociera alle Maldive in tutta tranquillità con la speciale policy Covid:
in caso di limitazioni per Covid, la quota versata sarà rimborsata interamente o si potrà scegliere di spostare la data della crociera nei casi in cui:

1.     Permanesse o fosse ripristinato il divieto ai viaggi per turismo.
2.     Intervenisse un divieto di ingresso alle Maldive per gli italiani.
3.    Venisse imposta una quarantena al ritorno dal viaggio.
Nel caso si risultasse positivi al Covid prima della partenza o ci fosse un obbligo di quarantena per contatti diretti con il virus si potrà attivare l’assicurazione personale che coprirà fino all’ultimo giorno prima della partenza.

INFO UTILI PER VIAGGIARE ALLE MALDIVE POST-COVID

Il governo delle Maldive ha riaperto le proprie frontiere ai viaggiatori con il rilascio dei visti turistici dallo scorso 15 luglio 2020.

Non è prevista alcuna quarantena obbligatoria all’arrivo alle Maldive.

Per garantire la sicurezza di tutti, l’Agenzia per la protezione della salute (HPA) richiede che i visitatori in ingresso presentino un certificato con esito negativo a seguito di TAMPONE per Covid-19 (test dell’acido nucleico –  PCR).

Il test dovrà essere eseguito non più di 96 ore prima dell’ orario di partenza del volo aereo per le Maldive

I bambini di età inferiore a un anno sono esentati dal suddetto requisito di prova.

Il documento contenente il risultato del Tampone (test PCR) deve riportare i seguenti dati:
– Nome del passeggero (come da passaporto)
– Numero di passaporto
– Nome e indirizzo del laboratorio che ha effettuato il test
– Tipo di test dichiarato come test PCR
– Data e ora del campionamento
– Risultato

Il risultato del test PCR deve essere presentato tramite l’ applicazione IMUGA al seguente link https://imuga.immigration.gov.mv/  nelle 24 ore precedenti la  partenza per
le Maldive (verrà rilasciato un QR CODE della durata di 24 ore da mostrare al check-in del volo aereo)  Inoltre, il risultato del laboratorio deve essere presentato in formato cartaceo o elettronico al momento del check-in della compagnia aerea.
Si prega di notare che all’arrivo alle Maldive, coloro che presentano sintomi di Covid-19 dovranno sottoporsi ad un test PCR  (tampone) in loco. Se viaggi in gruppo, tutti i membri del gruppo devono essere sottoposti a test.
Visto GRATUITO di 30 giorni ALL’ARRIVO per TUTTI I TURISTI.

Il passaporto deve avere una validità di almeno 6 mesi dalla data di partenza prevista alle Maldive.

Una prenotazione confermata presso una struttura turistica registrata (incluse le barche da crociera) è un prerequisito per ottenere  il visto.

Le estensioni del visto turistico saranno rese disponibili per i turisti che soggiornano a lungo senza imposizione di ulteriori tasse.

PRIMA DI VIAGGIARE

Tutti i passeggeri in arrivo dovranno presentare la “Dichiarazione sanitaria del viaggiatore” da compilare online entro 24 ore dalla partenza tramite il seguente link https://imuga.immigration.gov.mv

DURANTE IL VOLO

Consigliamo di seguire le seguenti indicazioni per proteggere te stesso e gli altri quando viaggi:
– Segui sempre le indicazioni della tua compagnia aerea e dell’equipaggio della compagnia aerea
– Indossa una mascherina per il viso
– Lavati spesso le mani
– Se avverti l’insorgenza di sintomi a bordo, informa immediatamente l’equipaggio della compagnia aerea.

ARRIVO ALLE MALDIVE

L’Aeroporto Internazionale di Velana  a Male ha adottato misure di distanziamento sociale con cartelli e segnaletica orizzontale ben visibili nei terminal passeggeri.
Tutti i visitatori DEVONO mantenere una distanza di almeno UN METRO  l’uno dall’altro in ogni momento, mentre si trovano in questi spazi.

Una volta sbarcati, le autorità aeroportuali si assicureranno che tutti i visitatori indossino le mascherine. All’ interno del terminal, i passeggeri saranno guidati ai banchi dell’ immigrazione  passando  da telecamere di screening termico.

I disinfettanti per le mani saranno ampiamente disponibili in tutto l’aeroporto. Si prega di usarlo liberamente.

A coloro che presentano sintomi di Covid-19 verrà chiesto di uscire dalla coda e verranno trasferiti in un’area di test designata.

Il governo delle Maldive effettuerà anche il campionamento casuale sugli arrivi come parte delle misure di sorveglianza sanitaria. Il costo di questi test volontari sarà a carico del governo delle Maldive.

PROCEDURE AEROPORTUALI

La sanificazione delle mani e altre misure protettive saranno fornite a tutti gli sportelli dell’immigrazione

Dopo i banchi immigrazione tutti i visitatori devono procedere alla dogana e al ritiro bagagli
-Se necessario, i visitatori devono dichiararsi nella zona di dichiarazione doganale prima di uscire dal terminal per incontrare i rappresentanti del resort/barca da crociera

DURANTE IL VOSTRO SOGGIORNO

Le strutture turistiche che operano in questa fase hanno presentato alle autorità i piani di gestione del Covid-19 prima della riapertura.

Tutti i visitatori devono segnalare eventuali sintomi, se presenti, al Manager di bordo il prima possibile.

Se un turista manifesta sintomi di Covid-19 deve autoisolarsi nella sua stanza, fino a quando non viene effettuato un test. L’ isolamento continua  fino alla ricezione dei risultati del test . Anche in caso di esito negativo è necessario evitare le zone comuni fino a quando tutti i sintomi simili a Covid-19 non scompaiono.

Nel caso in cui uno degli ospiti a bordo risulti positivo al test COVID19, indipendentemente dal motivo per cui viene effettuato e dalla presenza o meno di sintomi, c’ è la possibilità che tutti gli occupanti della barca (ospiti ed equipaggio) vengano sottoposti a quarantena preventiva di 14 giorni presso le strutture indicate dalle autorità maldiviane a proprie spese. Assicurarsi di essere in possesso di un’ assicurazione di viaggio che copra tali costi (USD 75 a persona al giorno)

PARTENZA DALLE MALDIVE

È necessario presentare un modulo di dichiarazione sullo stato di salute prima della partenza dalle Maldive. Non si applicano altre restrizioni, a meno che l’individuo non sia stato messo in isolamento o in quarantena.

Gli ospiti devono, in coordinamento con la loro struttura di soggiorno, assicurarsi di soddisfare i requisiti del processo di screening che potrebbe essere richiesto dal loro prossimo porto di sbarco.

TURISTI SINTOMATICI

Se un individuo mostra sintomi di Covid-19 all’arrivo, dovrà sottoporsi a un test PCR (tampone). Se viaggia in gruppo, tutti i membri del gruppo devono essere sottoposti a test.

Le persone che sono state selezionate per il test PCR saranno accompagnate nell’area del test e quindi trasferite in una struttura di transito fino a quando non saranno ricevuti i risultati del test. Si prega di notare che il governo delle Maldive non sosterrà i costi di questi test né il costo della struttura di transito.

Il governo farà tutto il possibile per garantire che i risultati dei test siano disponibili entro un massimo di 24 ore dal momento in cui viene prelevato il campione.

QUARANTENA O ISOLAMENTO

Incaso di positività sarà obbligatorio rispettare una quarantena di 14 giorni secondo le linee guida dell’OMS per i contatti stretti

A BORDO

A bordo si prega di rispettare sempre le seguenti regole:
Indossare una mascherina negli ambienti interni o dove non è possibile il distanziamento
Mantienera una distanza di almeno un metro dagli altri partecipanti
Usare un disinfettante per le mani
Lavarsi spesso le mani
Coprirsi il ​​viso mentre in caso di tosse o starnuti

 

Le 10 ragioni per le quali una crociera alle Maldive è l’ideale per la “nuova normalità” di vacanza

Per ora possiamo solo immaginare la nostra prossima vacanza, la valigia da fare, l’aereo, il sole, il mare, la scoperta, l’avventura ma… ci troviamo ancora nella tempesta. Eppure tutte le azioni per contenere il virus e la notizia dell’ imminente arrivo del vaccino fanno sperare che la soluzione sia vicina. Certo cambieranno delle cose, almeno nel primo periodo occorrerà trovare una “nuova normalità” di vita e di vacanza.

Ecco 10 ragioni per le quali scegliere di vivere gli sconfinati spazi dell’Oceano, la varietà e ricchezza del mondo marino e l’incomparabile bellezza della costellazione di isole, a bordo delle nostre barche da crociera sia un must nella “nuova normalità” di vacanza post-covid.

Le Maldive sono state il primo paese asiatico a riaprire i confini ai turisti, lo scorso 15 luglio, con poche restrizioni, quali la necessità di mostrare un tampone negativo all’arrivo, e un protocollo serio e dettagliato su tutte le procedure da adottare per rendere il soggiorno dei turisti sicuro per i propri cittadini e per i viaggiatori che intendono visitare quel paradiso. Le barche da crociera sono state una delle prime categorie autorizzate, visto il rischio di contagio ridotto al minimo e la capacità di contenimento intrinseca.

  1. Sicurezza

A marzo scorso, il governo maldiviano, al pari di tutti i Paesi del mondo si è trovato a fronteggiare il Covid-19 disponendo un lockdown completo. La particolare conformazione del Paese in piccole isole dove era facile isolare le comunità ha reso più semplice che altrove limitare il contagio e la diffusione del virus. D’altra parte, le Maldive vivono soprattutto di turismo. Da qui la decisione di studiare un modo, il più sicuro possibile, per riaprire i confini velocemente. Dal 15 luglio le Maldive accolgono nuovamente i turisti e tutte le strutture alberghiere e le barche da crociera seguono protocolli di sicurezza rigidi studiati da task force di medici ed esperti.

  1. Arrivo e partenza dei turisti

I turisti all’arrivo devono avere un tampone molecolare negativo al Covid fatto nelle 96 ore precedenti. Vengono accolti in aeroporto da staff che indossa sempre le mascherine e che viene testato e controllato continuamente. Non è consentito per i turisti andare a Male, devono avere contatti minimi con i locali ed essere trasferiti direttamente a bordo.

  1. Durante la crociera

A bordo vengono rispettate tutte le norme igieniche e di sanificazione dei locali e delle cabine. Lo staff indossa mascherine nei contatti più prossimi con gli ospiti. Per tutti gli equipaggi e staff che lavorano nel turismo è prevista la quarantena prima di poter andare sulle isole. La vita di bordo si svolge per la maggior parte all’esterno e nei momenti di condivisione, come i pasti, sono stati approntate zone che consentano sufficiente distanziamento tra gli ospiti. Sul dhony dove le distanze si riducono è richiesto di indossare la mascherina.

  1. Attività

E’ consentito senza limitazioni fare immersioni e snorkeling. La scarsa presenza umana ha reso ancora più tranquilli gli animali marini. Immergersi con il proprio piccolo gruppo tra mante e squali diventa ancor più un piacere. Nuotare con gli squali balena senza la ressa abituale o trovarsi immersi tra milioni di pesci corallini sono, oggi, ancor più preziosi. Non è consentito visitare isole abitate ma è possibile scendere sulle lingue di sabbia e sulle isole deserte. Le gradazioni di blu delle Maldive e le bellezze naturali sono un toccasana per il corpo e per le mente in una situazione che sta mettendo a dura prova la stabilità di tutti.

  1. Esperienza

Da quando le Maldive hanno riaperto al turismo non sono stati registrati casi di Covid a bordo delle nostre barche. Ciò non significa che ci sia una sicurezza al 100% ma che la sicurezza è molto alta e che i protocolli adottati dalla legge maldiviana sono efficaci per contenere questo rischio al minimo possibile.

  1. La nuova “normalità di viaggio”

Viaggiare resterà un’esigenza fondamentale dell’uomo. Il desiderio di scoperta, conoscenza e confronto è sempre stato alla base dell’evoluzione e del miglioramento di persone e società. Per un certo periodo però ci saranno dei cambiamenti nel tipo di socialità che abbiamo sperimentato finora. Le crociere alle Maldive garantiscono quel bisogno di scoperta e di avventura pur rispettando quel nuovo tipo di socialità che sarà necessario per poter riprendere a viaggiare nel prossimo futuro.

  1. Prezzi competitivi

Il nuovo scenario socio-economico che si sta delineando richiederà di adoperare le proprie risorse con lungimiranza. Una crociera alle Maldive soddisfa il bisogno di relax e benessere pur con tariffe competitive per la destinazione e un ottimo rapporto qualità/prezzo.

  1. Assicurazione anti-Covid

Occorre fare i conti con la nuova realtà e l’assicurazione di viaggio, da sempre raccomandata, diventa una necessità da cui non si può prescindere. I nostri pacchetti includono obbligatoriamente un’assicurazione sanitaria per tutta la durata del viaggio che copre anche le eventuali cure per Covid.

  1. Aerei e trasporti

Le compagnie aeree sono stata le prime a studiare dei propri protocolli interni per poter garantire i viaggi a lungo raggio col minore rischio possibile. A bordo sono previsti DPI forniti dalla compagnia, controllo della sanificazione e rispetto di tutte le normative internazionali previste.

  1. Responsabilità e sostenibilità

Il PIL delle Maldive è costituito per oltre il 90% dai proventi derivanti dal turismo. Alle Maldive sono impiegati nel comparto  turistico donne e uomini provenienti da molti Paesi del sud-est asiatico (Bangladesh, Sri Lanka, India, ecc) che oggi vertono in gravissima difficoltà e che, a seguito della pandemia, vedranno allargarsi la forbice del divario sociale. Il loro lavoro alle Maldive, spesso, mantiene non solo la loro famiglia diretta ma anche le famiglie di genitori e fratelli. I nostri viaggi sono un contributo anche per loro.
Le nostre crociere hanno un impatto ambientale minimo e una grande attenzione all’educazione ambientale e alla sostenibilità, da sempre.

Foto di Marco Bortignon e Giuliano Vercelli.

 

 

 

Stop alle bottiglie di plastica a bordo

Il nostro pianeta sta vivendo una forte criticità. Il cambiamento climatico, lo sfruttamento delle risorse, l’industrializzazione e l’inquinamento lo stanno mettendo a dura prova.

La plastica è un pericolo insidioso. E’ ovunque e la usiamo tutti.

Viaggiare, esplorare, scoprire, conoscere è un bisogno innato nell’essere umano. Lo scambio di idee e costumi è stato e resta fondamentale per la crescita e lo sviluppo delle società eppure l’impatto sulla natura e sulle culture può avere effetti incontrollabili e inarrestabili. Occorre trovare una conciliazione e viaggiare responsabilmente.

Noi di Macana siamo innamorati del mare e della natura e le nostre crociere sono sempre state a impatto ambientale minimo. Eppure, fino a un anno fa, a bordo di ciascuna delle nostre barche venivano consumate 20.000 bottiglie di acqua che moltiplicato per tre barche sono 60.000 bottiglie di plastica da smaltire ogni anno. Abbiamo deciso di dire basta e trovare un metodo alternativo per garantire il fabbisogno di acqua potabile. Da settembre 2018 un sistema di depurazione consente di ottenere acqua potabile direttamente dal mare. A bordo trovate borracce in alluminio che vengono sterilizzate ogni settimana e preparate al nuovo uso. Ma non ci sembrava abbastanza. Da luglio 2019 ogni nostro cliente riceverà a casa una borraccia da portarsi dietro in tutti viaggi, in tutti i mari e magari anche in ufficio.

Abbiamo bisogno anche del vostro aiuto:

-Riportate a casa ogni oggetto di plastica, bottiglie vuote, attrezzature (anche rotte o vecchie).
-Non lasciate batterie, anzi possibilmente usate solo quelle ricaricabili.
-Portatevi dietro e utilizzate solo solari «reef safe», shampoo e bagnoschiuma biodegradabili.
Sono le piccole azioni, moltiplicate per milioni di persone, a cambiare il mondo.  

Diamo il nostro piccolo contributo alla riduzione dell’uso di plastica. 

L’UE ha sancito che dal 2021 sarà vietato produrre oggetti in plastica monouso ma possiamo già agire da subito con piccoli gesti quotidiani, a partire da quello che mettiamo nel carrello della spesa, al rifiuto di oggetti in plastica monouso e richiedendo oggetti alternativi biodegradabili.

Tra i 10-20 milioni di tonnellate di plastica finiscono ogni anno negli oceani del Pianeta, provocando oltre 13 miliardi di dollari l’anno di danni agli ecosistemi marini. La plastica rappresenta il 95% dei rifiuti trovati in mare. I grandi pezzi di plastica feriscono, soffocano e causano la morte di animali marini. Le microplastiche costituite da piccolissimi frammenti entrano nella catena alimentare e minacciano un numero di specie ancora maggiore, compreso l’uomo.

Le specie marine ingeriscono plastica intenzionalmente, accidentalmente o in maniera indiretta, nutrendosi di prede che a loro volta avevano mangiato plastica.

Intrappolamento, ingestione, contaminazione e trasporto di specie aliene sono i modi principali con cui la plastica mette a rischio le specie in mare . Oltre il 90% dei danni provocati dai nostri rifiuti alla fauna selvatica marina è dovuto alla plastica. A livello globale, sono circa 700 le specie marine minacciate o in pericolo critico a causa della plastica.

(fonte WWF)

 

Adesso a bordo delle nostre barche l’acqua viene prodotta attraverso un sistema di desalinizzazione, purificazione e potabilizzazione dell’acqua marina eliminando così le 60.000 bottiglie che venivano utilizzate ogni anno.

Due dispenser sono a disposizione degli ospiti e ciascuno riempie la borraccia che viene data in uso per tutta la settimana. A fine settimana le borracce vengono sterilizzate per l’uso successivo. A bordo non sono più disponibili bottiglie di plastica, l’unico modo per bere acqua è utilizzando il bicchiere o la borraccia.
Per incentivarne l’uso in tutti i luoghi del mondo, e non solo alle Maldive, i clienti che prenotano un viaggio con noi riceveranno una borraccia a casa in regalo da portarsi sempre dietro.

leggi i dettagli del progetto Il mare è in pericolo (1)low